Vaiolo delle scimmie: info e numeri utili

Salute

di Redazione CIG Arcigay Milano

Come magari ti sarà capitato di leggere da circa un mese sta circolando un nuovo virus, il Monkey Pox, o vaiolo delle scimmie. È un’infezione virale che si trasmette in seguito all’esposizione diretta e prolungata a persone positive al virus (anche attraverso i droplet, le goccioline), oppure tramite il contatto con fluidi corporei (sperma, secrezioni e urina), con mucose o lesioni: il sesso, quindi, rappresenta una via efficace di trasmissione.

In questo momento la situazione epidemiologica è di massima allerta e nella città di Milano sono già più di 80 i casi accertati di persone che hanno acquisito l’infezione senza aver viaggiato all’estero. L’infezione non sembra avere esito letale, raramente richiede il ricovero in ospedale, ma non può essere trascurata e c’è bisogno di cure e monitoraggio. Tutti gli ospedali cittadini hanno attivato dei servizi di monitoraggio e presa in carica. I sintomi al momento non sono ancora molto chiari e evidenti, e il tempo di incubazione sembra essere di 21 giorni.

Il consiglio del Milano Check Point è quello di avvisare il centro per fissare una visita in caso di comparsa di uno o più di questi sintomi:

– comparsa di ulcere o pustole o afte in qualunque parte del corpo
– febbre
– linfonodi ingrossati
– fastidi o dolore nel canale anale o in gola
– e in caso di contatto sessuale con una persona che è risultata poi positiva al vaiolo delle scimmie.

Questa infezione non va sottovalutata e soprattutto come comunità LGBTQ+ dobbiamo cercare di contenerla e di auto-monitorarci.

In caso di contatto stretto con caso accertato, anche in assenza di sintomi, sarebbe indicato l’autoisolamento o almeno l’astinenza sessuale, dato che PrEP e condom non sembrano essere efficaci a proteggerci.

Il Milano Check Point è disponibile per dubbi o chiarimenti via email segreteria@milanocheckpoint.it o al numero +39 329 731 8562.

Condividi tramite: Facebook Twitter Email
Link Copiato!

News Correlate

ISTAT con UNAR e Arcigay: indagine sulle discriminazioni sul lavoro

ISTAT realizza, con UNAR e Arcigay, una ricerca statistica sulle discriminazioni lavorative nei confronti delle persone LGBTQ+  in Italia…

40 anni positivi. Una mostra per quattro decenni di battaglie

Documenti d’archivio, manifesti, opere d’arte e campagne pubblicitarie sugli ultimi quattro decenni di lotta contro il virus dell’HIV…

→  Tutte le news e progetti