29 giugno, Pride on Stage all’Elfo Puccini: The Boys in the Band

di Redazione CIG Arcigay Milano

Purtroppo lo spettacolo è stato annullato per un caso di positività all’interno della compagnia.

Da martedì 28 giugno a domenica 10 luglio sarà possibile contattare il Teatro Elfo Puccini per chiedere il rimborso dei biglietti acquistati per The Boys in the band.
Chi ha acquistato i biglietti online potrà chiedere il rimborso collegandosi a https://shop.vivaticket.com/ita/rimborsi ed effettuando la procedura di richiesta. L’importo verrà successivamente riaccreditato da Vivaticket direttamente sulla carta di credito utilizzata per l’acquisto.
Trovate QUI un documento con le indicazioni utili per effettuare la procedura. 
Chi ha acquistato i biglietti presso il botteghino o telefonicamente può scrivere a direzione.sala@elfo.org indicando l’IBAN su cui effettuare il bonifico.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento potete scrivere a biglietteria@elfo.org.

 

In occasione della Pride Week del Milano Pride 2022, al Teatro Elfo Puccini va in scena un’opera che ha segnato la storia del teatro LGBTQ+.

Le persone socie del CIG o che posseggono la Pride Card potranno presentarsi in biglietteria all’Elfo e acquistare i biglietti a €25 invece del prezzo pieno.

The Boys in the Band

29 giugno, ore 20:30

Sala Shakespeare, Teatro Elfo Puccini

con la regia di Giorgio Bozzo

una produzione di The Singing Family

Le persone socie del CIG hanno la possibilità di acquistare i biglietti usufruendo della convenzione con il Teatro: presentate la vostra tessera Arcigay in biglietteria e avrete i biglietti a €25.

In un appartamento su due piani all’altezza della 50th a New York un gruppo di amici omosessuali ha organizzato una festa di compleanno per Harold, che compie 32 anni.

La storia comincia con l’arrivo a casa di Michael, il padrone di casa, di Donald e via via degli altri invitati, Larry, Hank, Bernard e Emory.

A sorpresa, però, si presenta anche Alan, un vecchio amico dei tempi del college di Michael, a New York pe r lavoro, che dice di aver disperata necessità di parlare con lui. Alan rimane coinvolto, suo malgrado, in un crescendo di bevute, screzi, battute pesanti che culminano con l’arrivo di un giovane midnight cowboy – una marchetta assoldata come regalo di compleanno – e infine di Harold, il festeggiato. Ed è proprio quando l’atmosfera si è fatta elettrica che Michael costringe tutti i convenuti a partecipare a un gioco che si rivela brutale per molti di coloro che vi prendono parte. Ma non sarà lui ad essere il vincitore della serata.

The Boys in the Band è una opera teatrale del commediografo americano Mart Crowley, andata in scena per la prima volta al Theatre Four di New York il 14 aprile 1968, rimanendo in cartellone per 1.001 repliche sino al 6 settembre 1970.

Viene considerata una pietra miliare nella storia del teatro, perché è stata la prima commedia a tematica gay scritta per il grosso pubblico.

Per capire la portata del successo dei Boys non si dimentichi che stiamo parlando della fine degli anni Sessanta e che il movimento omosessuale americano non avrebbe iniziato le proprie battaglie che l’anno successivo, nel 1969, in seguito ai disordini alla Stonewall Inn di New York.

Nel 1970 la commedia fu portata sul grande schermo dal regista William Friedkin, utilizzando il cast originale di Broadway. In Italia il film debuttò nell’ottobre del 1970 con il titolo Festa di compleanno per il caro amico Harold.

Condividi tramite: Facebook Twitter Email
Link Copiato!

News Correlate

Prontə per Milano Pride 2022. Parata e Pride Square

Milano si tinge di arcobaleno e chiede diritti per tuttə, garanzia di democrazia e libertà.

È tempo: un centro LGBTQ+ per Milano

Il 15 giugno alle 18:45 ci troviamo da BASE per un incontro sulla città arcobaleno che verrà.

Diventa volontariə del CIG: welcome day 3 ottobre

Iscriviti al Welcome Day del 3 ottobre per saperne di più su cosa puoi fare con noi…

→  Tutte le news e progetti