Milano e dintorni negli ultmi …. 30 anni. con il contributo di Giovanni Dall’Orto

  • 1984, 24 febbraio: Viene fondato iL CIG • 1985, 3 marzo: dopo 3 anni di incontri e gruppi nati sul territorio nazionale, nasce a Bologna Arcigay.

Il CIG nasce nel 1984 e ad essere proprio precisini, il primo approccio del CIG ad Arcigay è stato con quella stessa posizione di presenza “mezzo dentro e mezzo fuori” che caratterizzava anche il Circolo Mario Mieli di Roma. Era l’epoca in cui era presidente Mario Anelli e la sede era da un’altra parte (in via Bodoni). Mario Anelli brigò a lungo e riuscì a farsi dare dal Comune una sede in via Torricelli 19, ottenuta nel 1985. Prima del 1985 il Cig non era circolo federato di Arcigay, allora chiamata Arci-gay, ma era solo un “osservatore con diritto di voto”….

  • 1985: all’interno dell’attività del CIG, insieme ad Arcigay e L’altro Martedì nasce il Festival internazionale di Cinema Gaylesbico..

Il Festival MIX, allora Festival del cinema gaylesbisco, è nato in un modo articolato e poco ortodosso: Mario Anelli con un amico andava in Svizzera a prendere alcune pizze di film, affittava una saletta e le proiettava. All’epoca non esisteva né youtube né dvd, esistevano film leggendari che magari per dieci anni bramavi di vedere, e un festival era il solo modo per farli fisicamente arrivare in Italia. Perché c’era la censura e se c’era qualcosa di gay, la censura c’era di sicuro, in quanto i film gay non venivano proprio distribuiti, in Italia. Era una cosa molto amatoriale ed era una attività totalmente interna al circolo: le persone che se ne occupavano erano le stesse che mandavano avanti il Cig. Giampaolo Marzi è arrivato dopo, ed ha preso in mano lui la situazione, riuscendo a farne quello che è ora; ma il legame fra il festival e il Cig è rimasto stretto proprio per questo strana modalità di nascita della cosa.

  • 1987, 25 marzo: Apre la prima libreria gay italiana, Babele da parte di Felix Cossolo e Ivan Teobaldelli.

In quel periodo (1985, 1986, 1987) c’era un gruppo di persone che girava in diverse cose: era in Cig, in Babilonia, in Asa, poi in Agedo. Ad esempio ASA nacque con 4 soci 2 dei quali, Giovanni Dall’Orto e Mario Anelli, erano anche in “Babilonia” nonché soci fondatori del Cig/Arcigay.

  • 1989, si consolida il CDO, come Centro di Documentazione Omologie, Biblioteca del CIG.
  • 1989, si istituisce il corso di formazione per operatori del telefono amico

Il CDO non è mai stato costituito “formalmente”: non si avevano così tanti soldi da spendere per atti formali. Vennero spese 15.000 lire per un timbro e da lì nacque il CDO. Nei fatti Il centro documentazione è nato assieme al Cig, anche se all’inizio era solo un armadietto chiuso a chiave con dentro libri e riviste. Quindi nasce nel 1985. La PRIMA attività del Cig è stata quella del centralino telefonico: sia appena aperta la nuova sede di via Torricelli, sia prima, a casa dell’arco che ci ospitava la sera due/tre volte la settimana e ci lasciava usare le linee. Non si è affatto dovuto aspettare fino al 1989 per avere un centralino d’aiuto e d’ascolto. Nel 1989 si formalizza un corso di formazione per “preparare gli operatori” alla risposta al telefono. In quegli anni, Asa aveva la sua linea telefonica, il CIG rispondeva già al centralino, Massimo Mariotti gestiva una helpline di tipo sindacale (tant’è che il numero era di un telefono della Cgil) per chi avesse problemi di discriminazione sul posto di lavoro. La strutturazione del telefono amico gay permise di fare chiarezza sulla natura del servizio, gratuito, e sulle attività fornite.

  • 1992, 27 giugno: Paolo Hutter in Piazza Scala celebra simbolicamente dei matrimoni a coppie omosessuali.
  • 2001, giugno: Milano ospita il primo pride nazionale dopo il World Pride di Roma del 2000

Seguiranno altre edizioni sempre partecipate e condivise con la cittadinanza grazie al contributo del Coordinamento Arcobaleno delle associazioni LGBT, nato in previsione del Pride del 2001.

  • 2002, autunno: si consolida e diventa poi settimanale l’appuntamento domenicale denominato “Join the Gap”, la serata socializzazione e autofinanziamento del CIG, nata da un’idea di Paolo Ferigo e Amedeo Patrizi presidente e vicepresidente del CIG dal 2001 al 2009 e realizzata dalla neonata Commissione E20 dell’associazione.
  • 2005, giugno: Milano ospita il pride nazionale, e organizza “Le Village” presso l’area dell’Idroscalo. Diverse furono le polemiche da parte di alcuni comuni della zona. Alla fine grazie all’intervento e patrocinio della Provincia di Milano si riuscì a ricavare uno spazio dove per più di una settimana si alternarono concerti, dibattiti, mostre e feste.
  • 2006, il Festival del Cinema gay lesbico di Milano cambia nome in Festival MIX, gemellandosi a New York e San Paolo.

Dopo essere ospitata dagli storici cinema Pasquirolo e Manzoni il cambio di nome della rassegna coincide con l’approdo nella sede del Piccolo teatro Strehler di Milano e una programmazione più varia e ricca.

  • 2007, maggio: Milano ospita il XII congresso nazionale di Arcigay. Il CIG diventa comitato provinciale di Arcigay.
  • 2009, si ricostituisce il Coordinamento Arcobaleno delle associazioni lgbt di milano.

Alle storiche associazioni che l’avevano costituito quasi cinque anni prima, si aggiungono nuove realtà nate negli ultimi anni che sostituiscono altre realtà nel frattempo scioltesi. Coordinamento che si caratterizza per la sua presenza sul territorio con iniziative significative anche itineranti, come l’Amore Spiazza, per tutto il 2010 e la promozione del pride del 2010.

  • 2011, febbraio: il CIG lancia la Campagna “MILANO SIAMO ANCHE NOI” per sensibilizzare la campagna elettorale cittadina. La campagna diventa slogan del Pride di Milano, e contiene 5 richieste alla nuova Amministrazione che per la prima volta patrocinia il PRIDE.
  • 2012, giugno e luglio: Il CIG è interlocutore diretto delle istituzioni cittadine e dei suoi rappresentanti al fine di raggiungere l’approvazione del Registro delle Unioni Civili, che avviene il 26 luglio alle ore 2.40 dopo una notte di dibattito in Consiglio Comunale.
  • 2012, settembre. All’assemblea annuale di Epoa a Marsiglia, il CIG, con il sostegno di diverse istituzioni e associazioni candida Milano ad ospitare l’Europride del 2015. Purtroppo l’Europride viene assegnato a Riga.
  • 2012, Novembre. Nasce la rassegna di teatro a tematica lgbt “Illecite Visioni” organizzata insieme al Teatro dei Filodrammatici che ospita la rassegna.
  • 2013, Gennaio. Vengono rilasciati i Kit didattici del progetto Rainbow che comprende azioni di contro l’omofobia nelle scuole elementari e medie, realizzato in regime di parternariato europeo.
  • 2013, Giugno. Il CIG propone e lancia sula scia della candidatura all’Europride il format “MIlano pride” e la “PRIDE week”, replicati nel 2014.
Chat Amica OffLine o occupata con un utente

Al momento la ChatAmica non è operativa, puoi usufruire del servizio lunedì, mercoledì e venerdì dalle 20 alle 23.

Benvenuto nel servizio di ChatAmica, siamo qui per te! (AVVISO: sconsigliamo l'utilizzo di explorer come browser a causa di problemi di compatibilità con la chat)

Clicca INVIO per chattare