SPETTACOLO “MOZZA” – TEATRO LIBERO – PALCO OFF MILANO

Full Review

prosegue sul palco del Teatro Libero di Milano la terza stagione di Palco Off: cinque spettacoli, cinque temi e cinque modi diversi di raccontare delle storie. Cinque titoli che partono ancora dalla Sicilia. Sicilia come tema, come metafora e incubatrice di vissuti e problematiche che ci colpiscono eche ci appartengono. Temi Forti. Sociali. Attuali.

Inauguriamo questo 2018 con MOZZA, uno spettacolo, delicato e poetico, che ha incantato le platee del Fringe Festival di Roma, vincendo come miglior drammaturgia, miglior attrice e il premio “Fringers to fringers”.

Mozza racconta in modo intimo e appassionato la storia di una giovane donna e del suo bisogno di libertà, la storia di una donna marinaia, mozza, per desiderio, ma come spesso accade, “mozzata” per volontà.

C’è una giovane donna in mare sulla prua di un peschereccio, è lì da tempo e per scelta. Una generazione di marinai la sua, di uomini che hanno visto tutte le albe e tutti i tramonti del loro mondo. La sua infanzia è trascorsa mano nella mano con il nonno, unico vero uomo di mare della sua famiglia. Lui a differenza degli altri il mare “ce l’aveva dentro” perché lo aveva bevuto tutto durante la sua vita e lo aveva conservato, con orgoglio, goccia dopo goccia nel suo stomaco abbastanza largo da poterlo contenere. Con la sua morte il destino di Mozza si palesa rapidamente. Un sintomo di malessere dietro l’altro costringerà la madre, sotto pressione dei vicini di casa, a sottoporla ad analisi del sangue accurate e ripetute che non daranno mai un esito preoccupante, anzi “mozza è sana come un pesce”. Un urlo liberatorio, insegnato dal nonno per farle tornare il sangue in corpo che le era stato tolto, viene scambiato per un sintomo di follia fino a condurla al cospetto di uno psicologo che, dopo varie sedute, le diagnostica un semplice e scontatissimo mal di mare in terra.

Dopo un breve confronto con la madre c’è una sola cura e il da farsi è chiaro: ”mozza a mare deve stare“. Il suo peschereccio, dotato di un campanaccio da suonare in caso di emergenza, manca di una parte fondamentale: il timone. Escludendo categoricamente la richiesta di aiuto, non c’è più nulla che dipenda dalla sua volontà, né tornare né proseguire, almeno in apparenza.

Finalmente a Milano Mozza, scritto, interpretato e diretto da Claudia Gusmano.

Lo spettacolo, delicato e poetico, ha incantato le platee del Fringe Festival di Roma, vincendo come miglior drammaturgia, miglior attrice e il premio “Fringers to fringers”.

Convenzioni CIG

In fase si acquisto online, selezionare la voce RIDOTTO, mentre in fase di acquisto in biglietteria basterà presentare la tessera associativa.

https://www.teatrolibero.it/mozza

http://www.palcooff.it/mozza-claudia-gusmano-2/

Chat Amica OffLine o occupata con un utente

Al momento la ChatAmica non è operativa, puoi usufruire del servizio martedì e giovedì dalle 20 alle 23.

Benvenuto nel servizio di ChatAmica, siamo qui per te! (AVVISO: sconsigliamo l'utilizzo di explorer come browser a causa di problemi di compatibilità con la chat)

Clicca INVIO per chattare