Censura letteraria e omosessualità nell’Italia del dopoguerra

Full Review

Sabato 17 giugno, alle ore 11, presso la sala conferenze dell’Archivio di Stato di Milano si terrà la conferenza ‘Censura letteraria e omosessualità nell’Italia del dopoguerra. A 60 dalla sentenza su “Ragazzi di vita” di Pasolini’, con presentazione del documento del mese e inaugurazione della relativa mostra.

A partire da alcune sentenze contenute in Archivio di Stato di Milano, in particolare da quella su ‘Ragazzi di vita’ di Pasolini, e attraverso un incrocio di documenti dell’Archivio e del Centro di Documentazione Omologie del Centro d’Iniziativa Gay – Arcigay Milano, si è cercato di dare un’idea dell’incessante azione di censura che operava in Italia negli anni ’50 e oltre.

Intervengono:

Antonio Armano, scrittore e giornalista, autore di ‘Maledizioni. Processi, sequestri, censure a scrittori e editori in Italia dal dopoguerra a oggi’ (Aragno 2013), che parlerà di censura letteraria e omosessualità;

Giovanni Dall’Orto, scrittore e storico, autore, inter alia, di ‘Tutta un’altra storia. L’omosessualità dall’antichità al secondo dopoguerra’ (Il Saggiatore 2015), che traccerà un quadro storico dell’omosessualità negli anni ’50 in Italia;

Andreas R. Ziegler, professore di diritto all’Università di Losanna, che concluderà con una riflessione sui diritti lgbt* nel mondo di oggi.

L’attore Alessio Gigante leggerà la sentenza di Pasolini, che sarà esposta nella mostra come ‘Documento del Mese di Luglio’.

Saluti del Direttore dell’Archivio di Stato di Milano Benedetto Luigi Compagnoni e del Presidente di Arcigay Milano Fabio Pellegatta.

Chat Amica OffLine o occupata con un utente

Al momento la ChatAmica non è operativa, puoi usufruire del servizio lunedì, mercoledì e venerdì dalle 20 alle 23.

Benvenuto nel servizio di ChatAmica, siamo qui per te! (AVVISO: sconsigliamo l'utilizzo di explorer come browser a causa di problemi di compatibilità con la chat)

Clicca INVIO per chattare